Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la cittÓ dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicitÓ

Adozioni: progetto servizi sociali-tribunale per minorenni

giovedì 29 gennaio 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Tra i percorsi intrapresi dall’Amministrazione Stancanelli e grazie all’impegno dell’Assessore alla Famiglia Marco Belluardo, trova spazio una rinnovata attenzione per un servizio che da anni opera in cittÓ: quello delle Adozioni Nazionali ed Internazionali. E’ uno degli obiettivi del progetto denominato “Adozioni: un incontro tra sentimenti e leggi”, relativo alla diffusione e alla sensibilizzazione in materia di adozione e promozione delle attivitÓ di informazione, a seguito accordi col Tribunale per i Minorenni di Catania.

Il progetto, che Ŕ giÓ attivo, prevede prima della presentazione della dichiarazione di disponibilitÓ all’adozione presso il Tribunale per i Minorenni un percorso specifico presso i Servizi Sociali comunali, offrendo alla coppia la facoltÓ di accedere preventivamente ai corsi realizzati dall’Ufficio Adozioni del Comune di Catania. Infatti, anticipando il percorso di informazione/preparazione si potranno avere coppie meglio orientate all’adozione Nazionale o Internazionale e una riduzione dei tempi successivi.

“Una corretta cultura rivolta al diritto dei bambini ad avere una famiglia - ha detto l’Assessore Belluardo- viene diffusa attraverso l’impegno del nostro Ufficio Adozioni Nazionali ed Internazionali che svolge le competenze demandate dalle leggi in materia. La famiglia adottiva Ŕ una risorsa sociale con bisogni specifici. Il Servizio garantisce ascolto, consulenza e sostegno per tutto l’iter che spetta alle famiglie adottive.”.

L’Ufficio Adozioni del Comune di Catania rappresenta l’attuazione di tutte le attivitÓ previste dalla legge 149/2001 per la nazionale e dalla legge 476/98, in materia di adozioni internazionali, in particolare attraverso i compiti di informazione (anche in collaborazione con gli Enti Autorizzati), di preparazione, valutazione e sostegno alla genitorialitÓ adottiva, in collaborazione con i Consultori Familiari dell’AUSL 3, applicando un modello operativo integrato, avviato dall’ Ufficio Adozioni, sin dall’entrata in vigore della legge.

“L’impegno –conclude l’Assessore Belluardo- attraverso il lavoro qualificato dalle Assistenti Sociali dell’Ufficio Adozioni guidato dalla Responsabile Maria Teresa Rizzarelli e composto da Santa Auteri, Carmela Guglielmino e Maria Palumbo, implica una gestione educativa che favorisca la sensibilizzazione alla conoscenza e attenzione del bambino abbandonato che deve avere una famiglia, nel rispetto del suo interesse supremo.”

Il Tribunale per i Minorenni, infatti, attraverso la sua Cancelleria Civile, rende disponibile il materiale informativo predisposto dal Servizio Adozioni del Comune, collaborando alla diffusione.

Il progetto prevede anche la divulgazione e sensibilizzazione delle tematiche in materia di adozioni nazionali ed internazionali, attraverso iniziative informative.

Gli interessati possono rivolgersi per informazioni nell’Ufficio Adozioni -Direzione Politiche Sociali e per la Famiglia – in Via Messina n.304- tel 095 7221177.




I pi¨ letti

SetteGiorni