Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Associazione Snoopy

domenica 4 novembre 2007, di Genny Mangiameli

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Snoopy è un simpatico cucciolo di bracco, creato per una striscia a fumetti da Charles Schulz. Cominciò la sua vita come un cane ordinario, ma col passare del tempo divenne uno dei più famosi personaggi di fumetti del mondo. Essendo un cane, non può parlare, ma pensa tantissimo. E come lui, Gaetano e Francesca Parisi, che vivono a Librino da molti anni, hanno pensato bene di fondare un’associazione chiamata, appunto, Snoopy, quale punto di incontro per i ragazzi del quartiere che attraverso lo sport potessero condividere momenti di svago e di crescita lontani dalle minacce della strada. Perché proprio lo sport? Lo abbiamo chiesto a Gaetano: “Perché lo sport è una risorsa che può offrire tantissimo ai ragazzi. Li allontana dalla strada, dalla televisione e li fa crescere in modo sano attraverso il gioco. Abbiamo voluto fortemente la nascita di questa associazione - continua Francesca - perché vivendo qui da circa quaranta anni, abbiamo vissuto in prima persona le problematiche del quartiere e vorremmo creare delle condizioni di vita migliori per i nostri ragazzi affinché vivano il quartiere a 360 gradi e non solo come dormitorio”. Una cinquantina di ragazzi tra gli 8 e i 10 anni che praticano calcio e pallavolo divisi tra la palestra dell’Istituto comprensivo Campanella Sturzo e il Pala Nitta.“Non finiremo mai di ringraziare Lino Secchi, l’unico Dirigente Scolastico che ci ha concesso l’utilizzo di una stanza e della palestra della scuola dopo i numerosi no delle istituzioni”. La famiglia Parisi si dedica con molto amore alle attività dell’associazione, ma mancano i volontari. “Quello che i ragazzini ci danno in cambio del tempo che dedichiamo loro ci ripaga di tutti gli sforzi e diventa per noi uno stimolo a fare meglio” conclude Francesca. La Signora Anna, mamma di Gaetano, ci ha detto:“ Mio figlio non vede l’ora di venire qui il pomeriggio; sa che si diverte coi suoi compagni di squadra e verrebbe tutti i giorni.E il Mister Gaetano è il miglior mister che ci sia!”. Anche le donne possono svolgere attività fisica la mattina. Ben 32 sono le iscritte al corso di ginnastica dimagrante che ha riscosso molto successo. Per maggiori informazioni contattate il numero 3382292113.




I più letti

SetteGiorni