Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la cittÓ dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicitÓ

Attivazione dell’Ispettorato micologico dell’Ausl 3

martedì 30 settembre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Il direttore generale dell’AUSL 3 di Catania, dott. Antonio Scavone, rende noto che a partire da domani - 1 ottobre - sarÓ attivo l’ispettorato micologico con numerosi servizi ad hoc per i rivenditori, i ristoranti e i consumatori in vista dell’imminente apertura della stagione dei funghi.

I molteplici strumenti atti al controllo delle specie saranno affiancati dal servizio di reperibilitÓ: attraverso la segnalazione telefonica, infatti, il personale micologo si renderÓ disponibile con interventi immediati per i casi sospetti di avvelenamento da funghi.

Ai sensi della vigente normativa nazionale (L. 352/93 e D.P.R. 376/95) e della recente legge regionale n.3/06, possono vendere funghi spontanei esclusivamente i commercianti in possesso di certificato di idoneitÓ alla vendita per le singole specie di funghi.

Le specie devono essere preventivamente certificate dai micologi e vengono singolarmente riportate sul certificato che il commerciante Ŕ tenuto ad esibire su richiesta dell’acquirente.

Pertanto si raccomanda di acquistare esclusivamente funghi in possesso della certificazione dell’AUSL 3 che ne garantisce la commestibilitÓ e riporta la data di scadenza.

A seguito del decreto Regionale del 19/11/07 sono stati inseriti tra i funghi in commercio anche il boletus luridus e il boletus erythtropus con la prescrizione “da consumarsi solo dopo lunga cottura” - si tratta dei cosiddetti “mussi i voi”- considerati tossici se consumati a crudo. Tali specie in passato sono state responsabili di numerosi casi di intossicazione e ricoveri ospedalieri, dunque il responsabile dell’ispettorato micologico, Elena Alonzo, a tutela della salute pubblica, ritiene opportuno fornire ulteriori chiarimenti: i funghi “mussi i voi” possono essere consumati senza conseguenze solo se prima del consumo vengono portati e mantenuti ad ebollizione per almeno 15 minuti, allontanando totalmente e non utilizzando ai fini culinari l’acqua di cottura.

Per garantire che l’acquirente riceva le corrette istruzioni, i micologi aziendali - in sede di rilascio dell’ abilitazione alla vendita e di certificazione delle singole partite di “mussi i voi” - allegheranno una chiara indicazione relativa alle modalitÓ di cottura per prevenire casi di intossicazione. Tutti i venditori quindi avranno l’obbligo di esporre, congiuntamente al cartellino di certificazione della AUSL 3, la nota informativa per il consumatore.

Il 7 ottobre alle ore 8.00 - presso la sede di Via Tevere 39 Cerza di S. Gregorio - si terrÓ la seduta di esami autunnale per il rilascio del certificato di idoneitÓ all’identificazione delle specie fungine al fine della vendita (previo pagamento di € 25). I soggetti interessati dovranno presentare istanza scritta contattando il numero 095.2540114/224/122.

A tutti coloro che usufruiranno del servizio si raccomanda di sottoporre al controllo l’intera partita di funghi raccolti: ci˛ per evitare possibili scambi da parte del raccoglitore tra funghi eduli, funghi tossici e velenosi, spesso apparentemente simili.

L’ispettorato micologico resterÓ attivo presuntivamente fino al 30 novembre per riaprire successivamente, in base alla stagionalitÓ, nel periodo primaverile. Seguono i servizi disponibili, le sedi e gli orari di apertura degli uffici.




I pi¨ letti

SetteGiorni