Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Ausl3: IV Edizione del Natale della Sanità etnea

giovedì 18 dicembre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Quest’anno si celebra la IV edizione del Natale della Sanità Etnea, un’occasione che l’Asl3 rinnova per continuare a sostenere numerosi progetti di beneficenza in tutto il mondo.

L’appuntamento è per domani - venerdì 19 dicembre 2008 - alle 18.00 presso il Seminario Arcivescovile dei Chierici di Catania in Via Da Bormida 56 per la Messa di Natale che verrà celebrata da Monsignor Zito e Padre Costa.

Negli anni precedenti grazie a questa iniziativa dell’Asl3, promossa dal direttore generale dott. Antonio Scavone, sono state costruite numerose strutture di accoglienza e di cura. Con i contributi offerti i “meno fortunati”, costretti a vivere in aree povere e disastrate, hanno potuto ricevere opportune cure per sopravvivere.

Natale è festa di solidarietà: questo è il motto etico e cristiano che molti collaboratori e dipendenti dell’Asl3 di Catania hanno scelto per questa occasione. L’espressione visibile di tale “comune sentire” è stata coronata dagli sviluppi delle iniziative solidali che fino ad oggi hanno dato vita a strutture ospedaliere a servizio dei fratelli poveri e malati dei paesi in via di sviluppo.

Nel 2005 la solidarietà si è concretizzata in un’offerta di circa 37.000 euro che è stata inviata, tramite l’Arcivescovado di Catania, in Tanzania. Tale somma è stata utilizzata dai missionari per l’acquisto di un autoveicolo necessario per i servizi offerti alla popolazione di moltissimi villaggi disseminati in un’area di dimensioni equivalenti alla provincia di Catania. In seguito al periodo di siccità prolungatosi nel 2005, grazie alle offerte devolute sono state distribuite diverse tonnellate di mais per i bisogni del locale ospedale rurale e della gente autoctona.

Nel Natale 2006 l’Asl3, con la collaborazione del Centro Missionario dell’Arcidiocesi di Catania e della segreteria nazionale della Pontificia Opera per l’Infanzia Missionaria, ha raccolto una somma pari a 45.000 euro che è stata destinata a progetti orientati a migliorare le condizioni psicofisiche di bambini in Oceania, Asia, Africa e in Europa.

In Thailandia latte, viveri, medicinali, cure e trasporti hanno permesso di assistere 577 bambini dal punto di vista sia sanitario che alimentare. In Guinea Bissau è nato un centro di riabilitazione nutrizionale che ospita 1446 minori da 0 a 5 anni di età. In Sud Africa un orfanotrofio oggi può accogliere 1210 bambini provenienti da tutto il territorio della grande diocesi, tra loro molti sono orfani a causa dell’Aids poiché si tratta di un’area fortemente colpita da questa terribile patologia. In Tanzania si è provveduto alla costruzione di un pozzo e sono state effettuate numerose attività riabilitative.

L’anno scorso, in occasione del Natale 2007, la generosità dell’iniziativa è tornata a materializzarsi in Guinea Bissau con un’offerta di 30.000 euro per un ospedale in costruzione. Inoltre la fondazione Foncanesa, tramite la Diocesi di Acireale, ha ricevuto un contributo di 5.000 euro per accogliere i parenti dei bambini malati di leucemia ricoverati al policlinico di Catania.

Anche per questa IV edizione del Natale della Sanità Etnea saranno raccolte le offerte benefiche tramite il conto corrente postale n.76806611 intestato a "Ausl 3 - pro missioni" che saranno devolute alle opere missionarie individuate dalle Diocesi della Provincia di Catania.

«I fondi raccolti nelle edizioni precedenti ci incoraggiano a proseguire sulla strada intrapresa e a riproporre un appuntamento che rappresenta un incontro di preghiera, di testimonianza cristiana e di solidarietà, che coinvolge migliaia di persone» ha affermato Scavone, che anche quest’anno nutre buoni propositi in virtù della solidarietà offerta a coloro che poco o nulla hanno. Il Natale 2008 preserva per loro nuovi progetti. Queste le finalità della IV edizione del Natale della Sanità Etnea che avrà inizio domani. Il direttore generale coglierà l’occasione per invitare tutti alla solidarietà e porgere gli auguri di buone feste agli intervenuti.

Portfolio




I più letti

SetteGiorni