Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la cittÓ dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicitÓ

CGIL: comunicato su ST-Numonyx

mercoledì 14 gennaio 2009

Vota quest'articolo
voti:2

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009 si sono susseguite dichiarazioni autorevoli di esponenti del governo nazionale e delle istituzioni locali, rassicuranti sul futuro e le prospettive occupazionali dei 4500 lavoratori - operai, impiegati, tecnici e ricercatori – della ST e della collegata Numonyx. I vertici delle due multinazionali, tuttavia, mantengono un silenzio assordante ed evitano di pronunciarsi su tutte le ipotesi e le indiscrezioni che circolano, senza smentire ne confermare. Intanto l’Azienda convoca per il prossimo 19 gennaio a Catania un incontro con tutte le OO.S.S. Un incontro nel corso del quale, anticipa, saranno affrontate questioni relative alla crisi dei mercati , alla contrazione produttiva, al ricorso potenziale agli ammortizzatori sociali.

Ai piani alti del management ginevrino nel frattempo si elaborano le strategie generali che comunque giÓ consentono alla societÓ di scalare anche se di poco la graduatoria mondiale delle aziende produttrici di microprocessori, all’oscuro degli azionisti di controllo che sono lo stato italiano e quello francese.

Sicuramente senza coinvolgere ne interessare il governo italiano, che mostra di essere assolutamente disinformato allo stesso modo dei rappresentanti periferici delle istituzioni come il presidente della regione o il presidente della provincia di Catania.

“Riteniamo assolutamente urgente e non pi¨ rinviabile la convocazione del tavolo al ministero dello sviluppo economico, lo stesso ministero garante dell’intesa che ieri assicurava un futuro al polo catanese di ST e Numonyx, ci deve garantire oggi l’alternativa valida - lo affermano i segretari generali della FIOM-CGIL, regionale e provinciale, Marano e Cutugno.- Lo stesso tavolo ministeriale,avrebbe dovuto essere sollecitato dalle istituzioni regionali, dal Governatore Lombardo, sin qui silenti-affermano i sindacalisti. Per queste ragioni – proseguono Marrano e Cutugno - proporremo al coordinamento nazionale unitario di ST e Numonyx, che si terrÓ giorno 21 a Roma le necessarie iniziative di mobilitazione per sollecitare e ottenere l’incontro ministeriale in cui le due aziende ufficialmente indichino i piani industriali relativi alle prospettive dei siti siciliani."

1 Messaggio




I pi¨ letti

SetteGiorni