Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

CISL Catania: pensionati in piazza contro il carovita

giovedì 4 giugno 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Più soldi contro il carovita, un fondo di solidarietà per non autosufficienti e migliori servizi socio-sanitari. Sono le richieste che anche la Fnp Cisl di Catania farà al governo nazionale nella manifestazione nazionale dell’11 giugno a Roma. I temi della manifestazione sono stati al centro di una campagna di informazione che i Pensionati della Cisl hanno fatto nelle principale piazze dei centri più importanti della provincia. Oggi, giovedì 4 giugno, l’iniziativa si è conclusa in piazza Stesicoro a Catania, alla presenza di Marco Lombardo, segretario generale Fnp Cisl Catania, e di Alfio Giulio segretario generale della Cisl etnea.

Da Grammichele, a Riposto, Pedara e Belpasso; da Scordia, a Randazzo, Acireale e Adrano; da Caltagirone, a Mascali, San Giovanni La Punta e Bronte; da Militello Val di Catania, a Linguaglossa, Mascalucia e Misterbianco; da Palagonia, Giarre, Paternò e Catania le richieste dei pensionati sono state le stesse: recupero del potere di acquisto, meno file nella sanità, più attenzione al carovita.

JPEG - 177.5 Kb
lo stand della Fnp Cisl a piazza Stesicoro con A.Giulio (primo da sinistra) e M.Lombardo (terzo da sinistra)

«Nelle piazze che abbiamo toccato con la nostra campagna – dice Lombardo – abbiamo trovato tanto bisogno di informazione sui temi che stiamo dibattendo col governo. I pensionati catanesi vogliono sapere di quello che si fa e di quello che va fatto per le loro esigenze. I pensionati dicono basta alle liste di attesa nei servizi sanitari e vogliono una assistenza sociale adeguata. Al governo nazionale chiediamo più soldi, la 14esima mensilità per tutti e il paniere Istat contro il carovita».

«In Sicilia, ci sono le famiglie più povere d’Italia - commenta Giulio - e tra loro quelle formate dai pensionati sono le più deboli ed esposte alla crisi. A Catania, nei centri della provincia, ovunque c’è un presidio della Cisl, ci battiamo perché le amministrazioni comunali destinino agli anziani e ai pensionati risorse necessarie per affrontare questo periodo difficile».




I più letti

SetteGiorni