Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Catania Warriors Paternò: pareggio contro Piacenza

domenica 31 maggio 2009

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Un buon pareggio per il Catania Warriors Paternò questo fine settimana, in casa del Rebecchi Cariparma Piacenza, attuale terza forza del campionato, nonostante un po’ di sfortuna per la squadra di Falcone che ha dovuto ancora una volta fare i conti con un’affollatissima infermeria. Il Manager del Catania Warriors Paternò ha infatti dovuto fare i conti con gli acciacchi del capitano Sforza, schierato solo alla fine della prima gara, di Savasta toccato duro al gomito in gara-1 e costretto a saltare gara-2, Astuto non ancora al top dopo l’infortunio che lo ha colpito la scorsa settimana e Sciacca che ha stretto i denti lottando per un fastidioso dolore alla schiena. I nero arancio si sono imposti sugli emiliani in gara-1, che all’ inizio dei due match occupavano la seconda posizione in classifica, con il risultato di 6 – 4 e sono usciti invece sconfitti da gara-2, quella dedicata al lanciatore straniero con il risultato di 4 – 0. Gare segnate da qualche errore di troppo in fase difensiva del nove siciliano e dalla bravura dei lanciatori avversari che hanno messo in difficoltà le mazze siciliane. In gara-1, che dura quasi tre ore, il nove di Falcone vince con il risultato di 6 – 4 chiudendo il match solo al nono inning. Finisce invece in pari il box score delle valide 8 – 8. Ancora una volta nove inning sul monte di lancio per Franklyn Torres che concede una sola base su ball. A passare in vantaggio è la squadra di casa al secondo inning con Gorrin, a punto dopo un errore della difesa nero arancio. Il Catania Warriors Paternò realizza però 3 punti tra il quinto e il sesto inning con Aluffi, Pesce e Cabrera, quest’ ultimo dopo una tripla di Peppe Sciacca, che si distinguerà in partita nonostante il fastidio alla schiena anche per due belle prese al volo che strapperanno applausi al pubblico presente. Gara in discussione fino alla fine. Il Rebecchi Cariparma Piacenza all’ottavo si porta in vantaggio di 3 e al nono ci pensa prima Pesce a pareggiare i conti su doppio di Soraci, poi lo stesso Soraci e Astuto realizzano i due punti del definitivo 6 – 4. Gara-2 decreta invece la sconfitta dei nero arancio, anche a causa dei numerosi infortuni, con il risultato finale di 4 – 0 per il Piacenza. Gli emiliani confezionano la loro vittoria tra il sesto e l’ottavo inning con Jowers, Bittar Anelli e Gorrin. Poco da fare per gli etnei che soffrono il lanciatore Nibaldo Acosta.

“Un pareggio che non ci ha deluso, - ha spiegato il Manager del CWP Benedetto Falcone – contro una squadra che aveva perso sul proprio diamante una sola partita. Anche Piacenza, pur non essendo stata costruita per arrivare ai play off, come noi vanta un’incredibile serie utile quindi uscire dal loro diamante con un pari non può che renderci soddisfatti. Nella prima partita ancora una volte uno straordinario Torres e l’orgoglio dei Warriors ci hanno permesso di centrare la vittoria. Franklyn sembrava aver dato qualche segno di cedimento all’ottavo inning, ma si è subito ripreso. In gara due il loro lanciatore Acosta, che tra l’altro ha lanciato per otto inning, ci ha messo in seria difficoltà. Il nostro monte si è comportato bene prima con Quintero e poi con D’Ignoti. Ci sta una sconfitta con un avversario di altissimo livello. Non recriminiamo nulla, peccato solo per gli infortuni che non ci hanno permesso di giocarci il match come avremmo voluto”.

Conciso il commento del Presidente del CWP Antonio Consiglio: “Bene a Piacenza, - ha dichiarato Consiglio - ma dobbiamo tenere alta l’attenzione”. Le partite sono state arbitrate da Sandro Sina e Marco Alinovi. Primo classificatore Giuseppe Lucchese.

Il Catania Red Sox Paternò, per la settima giornata del girone N di C1 ha incontrato sul diamante amico del Warriors Field, l’U.S. Navy Baseball, la squadra americana che per la prima volta è stata inserita (fuori classifica) in un torneo regionale. Match duro per i paternesi sconfitti con il risultato di 13 – 1.




I più letti

SetteGiorni