Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Catania Warriors Paternò: prossima sfida contro Redipuglia

giovedì 30 aprile 2009

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Il Catania Warriors Paternò, prepara con molta attenzione il prossimo delicato impegno in trasferta contro i Rangers Redipuglia. Sul Campo Comunale Redipuglia la società etnea vuole continuare la sua corsa verso i play off. Al momento Sforza e compagni guidano la classifica del girone A della Serie A2 con 5 vittorie ed una sola sconfitta e con due gare ancora da recuperare contro il Verona. Dura la sfida che attende i nero - arancio che dovranno affrontare la squadra del Presidente Tonzar, l’anno scorso in IBL e in cerca di riscatto di fronte al pubblico amico dopo un inizio di campionato un po’ turbolento, che li vede con 2 sole vittorie all’attivo su sei gare disputate.

“Il nostro prossimo avversario, - spiega Benedetto Falcone, Manager del Catania Warriors Paternò - viene da un campionato di A1 abbastanza sfortunato. È sempre stata una squadra compatta che anche nell’ultimo turno ha dato del filo da torcere al Piacenza, perdendo gara-1 solo per pochi punti. E’ un gruppo composto da grandi combattenti, non mollano mai. Anche le gare della settimana scorsa ci hanno confermato che tutte le partite di questa stagione saranno difficili: il livello delle squadre è molto equilibrato. Bisogna proteggersi il fegato con una lamina di acciaio per mantenerlo integro e affrontare ogni gara pensando al singolo impegno. Loro hanno un buonissimo lanciatore italiano, Andrea Cossar che tira 6/7 riprese ad alti livelli. Ha sempre fatto ottima figura, anche lo scorso anno in A1. Ci preoccupano anche i battitori, ne hanno tre o quattro da cui dovremo guardarci. Anche il confronto sul monte di lancio in gara-2 tra il loro lanciatore venezuelano e il nostro Quintero sarà molto interessante da vedere”.

In settimana Falcone si è dedicato in maniera particolare al lavoro con i battitori che ancora in questa stagione non hanno reso al meglio. “Abbiamo lavorato per battere di più nelle prossime partite – ha spiegato Falcone – Mi accontenterei però anche di continuare a soffrire un po’ e vincere ogni partita battendo solo 2 o 3 valide. Sto comunque aspettando che la squadra si esprima ai livelli che le competono. Questa settimana li ho lasciati lavorare con serenità e tranquillità, senza stancarli. Cerco comunque di mantenere in ogni allenamento il giusto clima di goliardia che è necessaria nello sport. Non dobbiamo mai dimenticare che è un gioco e per avere una squadra vincente i ragazzi devono divertirsi”. “Con i Rangers Redipuglia in questi anni abbiamo sempre fatto delle sfide molto avvincenti. – ha ricordato il lanciatore Franklyn Torres – Nel 2003 abbiamo disputato contro di loro le finali play off per centrare la A1, vincendole. Oggi dico: fino a quando non giochi contro una squadra, è difficile giudicarla solo leggendo i tabellini dei suoi incontri. Comunque noi non sottovalutiamo nessuno e dobbiamo sempre impegnarci al massimo in ogni gara per centrare il nostro obbiettivo stagionale: i play off. Da parte nostra, non dovremo farci prendere dall’ansia di battere come abbiamo fatto nelle prime partite e mantenere di più il sangue freddo. Il gioco del baseball non è soltanto mettere a segno valide o fuori campo, perché anche senza valide spesso si può vincere una partita. Bisogna stare molto attendi ai fondamentali, non dobbiamo insomma commettere errori ingenui”. Le partite che si svolgeranno sul Campo Comunale Redipuglia di Via Atleti Azzurri D’Italia, sabato 2 Maggio con inizio alle ore 15.30 e domenica 3 Maggio con inizio alle ore 09:30, saranno arbitrate da Yuri Macchiavelli e da Sandro Sina, primo classificatore sarà Erika Sojat.

1 Messaggio

  • Di sicuro la prossima sfida sarà una delle trasferte più insidiose per i Catania Warriors Paternò. Contro i Redipuglia non sarà una gara facile, ma non per questo proibitiva. Lo scorso anno i Redipuglia militavano nella massima serie, e di sicuro quest’anno cercheranno di riscattarsi dopo la retrocessione, anche se quest’anno non hanno iniziato nel migliore dei modi. Dall’altra parte il Catania Warrior Paternò cercherà di mantenere la vetta della classifica dopo un avvio sprint in campionato, sembra che abbia tutte le carte in regola per puntare in alto.




I più letti

SetteGiorni