Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Consiglieri Pd: Centro sociale di Vulcania. Gravi problemi lavorativi e di privacy

giovedì 30 ottobre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Il centro sociale della 3^ Circoscrizione è da mesi in condizioni disagiate. I locali assegnati dal Comune per il delicato compito comprendono una sola stanza, usata indistintamente per qualsiasi genere di attività. L’amministrazione comunale provveda subito”.

La denuncia è dei consiglieri del PD alla municipalità Borgo-Sanzio, il capogruppo Francesco Marano e i consiglieri Liborio Benedetto, Salvo Campisi, Grazia Cantarella ed Emiliano Luca. “Sia le 5 assistenti sociali, sia i 5 impiegati della parte amministrativa lavorano da troppo tempo in un unico vano (ubicato nel locali della Municipalità a Vulcania) per svolgere tutti gli adempimenti, senza un locale né di ascolto né di ricevimento, con evidenti problemi logistici, organizzativi e di privacy”.

"Come può – si chiedono i cinque consiglieri – un qualsiasi cittadino affrontare problemi personali spesso gravissimi parlando con l’assistente sociale di turno in mezzo ad una decina di persone sconosciute? I responsabili del centro sono costretti a vagare all’interno della struttura in cerca di una stanza, occupando a volte il locale adibito ai vigili urbani, altre volte quello adibito ai lavori dei consiglieri".

“Il problema – proseguono i consiglieri PD - è stato toccato recentemente in consiglio, anche grazie all’interessamento del presidente della Municipalità e di numerosi consiglieri, ma ci risulta, sperando di essere smentiti, che i locali in cui il Comune vuole trasferire il centro sociale, in zona via Passo Gravina, siano molto piccoli e già destinati ad altro assessorato”.

“E’ una situazione inaccettabile - sottolineano il capogruppo Marano e gli altri consiglieri PD - , e invitiamo l’amministrazione comunale ad attivarsi immediatamente, cercando, se possibile, anche una soluzione all’interno di Vulcania. Non è possibile mortificare le professionalità coinvolte e danneggiare i cittadini che hanno bisogno di assistenza”.

Francesco Marano, capogruppo PD Liborio Benedetto, consigliere PD Salvo Campisi, consigliere PD Grazia Cantarella, consigliere PD Emiliano Luca, consigliere PD




I più letti

SetteGiorni