Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

E il Poliambulatorio doveva aprire quest’Estate

lunedì 13 ottobre 2008, di Leandro Perrotta

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

In un comunicato stampa del 26 marzo l’Azienda USL 3 annunciava la fine dei lavori per il nuovo Poliambulatorio di Librino-San Giorgio, e l’inizio dei collaudi. “Entrerà in funzione entro la fine dell’estate il nuovo poliambulatorio di Librino: cinque elevazioni, in tutto 5.500 metri quadrati (poco più di mille per piano), che ospiteranno ambulatori, laboratori analisi, centro riabilitazione, palestre, punto accettazione e ticket, centro vaccinazioni, consultorio familiare, guardia medica, postazione 118, depositi, locali tecnologici e parcheggio interno. Il poliambulatorio di Librino è stato realizzato a costo zero per l’Azienda Usl3; i lavori, infatti, hanno ricevuto un finanziamento di oltre dieci milioni di euro (esattamente 10.559.477,76), erogato per il 95% dal ministero della Salute e per il 5% dalla Regione Sicilia, in base alla legge n. 67 del 1988, nell’ambito dell’accordo di programma Regione-Ministero del 30/4/2002. La struttura, ormai ultimata, è attualmente in fase di collaudo. Stamattina il direttore generale dell’Asl3 dott. Antonio Scavone ha effettuato un sopralluogo.” L’apertura come avete letto era prevista“Entro fine Estate”. Ma come tutti gli abitanti della nona municipalità sanno bene, ancora la struttura è chiusa. Abbiamo quindi cercato qualche notizia in giro, non ottenendo risposte. La struttura appare in ottimo stato, non ci sono lavori da ultimare, e anche rivedendo le immagini televisive girate nel citato sopralluogo del 26 marzo la struttura era già allora in “pronta consegna”. Abbiamo telefonato all’Ufficio Relazioni con il pubblico della AUSL3, chiedendo come mai la struttura fosse ancora chiusa. Quasi cadendo dalle nuvole per la domanda inattesa, il gentile operatore ha risposto che "No ancora no se ne parla, non ci sono tempi stabiliti" e dopo avergli detto che ho letto che avrebbe aperto entro fine estate mi ha detto "Vabbè ma lei a quello che legge sui giornali non gli dia troppo peso". Peccato che i giornali (come il nostro) le notizie le prendano dai comunicati ufficiali, e l’ultimo risale appunto al 26 marzo e dice “Entrerà in funzione entro al fine dell’estate”. Abbiamo chiesto aggiornamenti (via email, telefonicamente non è stato possibile contattarli) all’ufficio comunicazione dell’AUSL3, ma al momento di andare in stampa nessuna notizia “certa” è pervenuta. Probabilmente ha ragione l’operatore dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico: a quello che leggiamo sui comunicati ufficiali non dobbiamo dare troppo peso.




I più letti

SetteGiorni