Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Fondazione Sud per Librino, intervengono le realtà laiche del territorio

martedì 6 ottobre 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

"Apprendiamo la notizia dell’approvazione definitiva da parte della Fondazione Sud nell’ambito dell’invito sviluppo locale 2008 del progetto "Fonda azioni per Librino" con capofila l’oratorio Giovanni Paolo II.

L’importante lavoro sociale portato avanti dall’oratorio giovanile Giovanni Paolo II nel quartiere di Librino credo sia apprezzato da tutti senza riserve. E quindi fa piacere che come capofila del progetto stesso sia stato individuato proprio l’oratorio.

E tuttavia la scelta politica fatta in tema di alleanze per la realizzazione di questo progetto non può non lasciare perplessi: si è costruito con un’ostinazione incomprensibile un partneriato culturalmente monolitico. Si è scelto di escludere la collaborazione con il mondo del terzo settore laico pur presente e attivo nel quartiere e nella città di Catania non meno di quello cattolico. Si è scelto, per ragioni che ci rimangono oscure, rispetto a questo progetto di non tenere in conto la significativa esperienza di rete, condivisione tra mondi culturalmente diversi rappresentata dalla Piattaforma Librino per costruire un’alleanza con i giganti del terzo settore catanese che a Librino troveranno un ennesima occasione per rafforzare se stessi, ma non crediamo contribuiranno più di tanto allo sviluppo e al reale cambiamento sociale del quartiere. Era a nostro avviso possibile percorrere un’altra strada, costruire una reale alleanza tra soggetti diversi per ipotesi di sviluppo del quartiere sostenibili ed efficaci in coerenza allo spirito del bando lanciato da fondazione sud. Questo era il tentativo che i soggetti della piattaforma avevano sviluppato nell’ipotesi di progetto "Le soglie del cambiamento" presentata alla fondazione sud nel Gennaio 2009, ricercando la collaborazione in fase di elaborazione dell’ipotesi progettuale di tutti i soggetti firmatari della piattaforma tra cui proprio la Caritas.

Questa volontà di chiudere totalmente il dialogo e la collaborazione con chi ha posizioni culturali diverse dalle proprie ci sembra in realtà un segno di debolezza, non di forza che certo non farà bene al quartiere .

Noi continueremo a lavorare a Librino e per Librino in modo diverso, non chiudendo la porta a nessuno e proseguendo un percorso di autosviluppo e liberazione delle energie migliori di Librino che ci sembra quanto mai necessario."

Arci - Comitato Territoriale di Catania
Associazione culturale “Oltre la Periferica”
Associazione culturale "Terreforti"
CGIL - Catania
Comitato Librino attivo
saas Centro Iqbal Masih
Officina culturale "South Media"


vedi anche Fondazione Sud per Librino: 700 mila euro al gruppo guidato da Suor Lucia




I più letti

SetteGiorni