Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Il quartiere con gli occhi del fanciullo - I.C. Brancati /Seconda parte

domenica 14 giugno 2009

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Sono Desirèe, sono una bambina che abita nel quartiere di San Giorgio, che si trova nella periferia sud-ovest di Catania. San Giorgio fa parte della IX municipalità che è nata con il piano di urbanizzazione portata avanti negli anni sessanta e comprende una grandissima zona abitata da circa 8.000 abitanti. Questo quartiere man mano è andato a migliorare anche se, mancano infrastrutture essenziali e, il paesaggio urbano si alterna a grandi spazi vuoti e degradati. Inoltre, in base alle statistiche vi è un alto tasso di dispersione scolastica e una criminalità minorile che pongono la municipalità ai primi posti tra le dieci circoscrizioni cittadine. Un sospiro di sollievo lo possiamo trarre con i consultori familiari che con i loro servizi fanno tanto per aiutare la povera gente in difficoltà, oltre a questi abbiamo anche le associazioni culturali e i patronati. Guardandoci intorno possiamo vedere che ci sono tre farmacie e una di queste si trova a pochi chilometri da casa mia. Abbiamo anche scuole elementari e medie però mancano le scuole superiori. Come chiese abbiamo la chiesa di Massimiliano, La chiesa di Maria Ausiliatrice e infine la chiesa di Padre Pio che si trova di fronte la nostra scuola. Per le vie dei quartieri vi sono negozi di parrucchieri, panifici, bar, tabaccai, supermercati, c’è anche un campetto dove fanno scuola calcio. Da poco tempo è stato aperto un Poliambulatorio con tanti servizi utilissimi per tutti. Una volta la settimana c’è il mercatino che si svolge nella piazza dove c’è la Chiesa di Maria Ausiliatrice, tra le bancarelle la gente gira per trovare il prezzo più conveniente. Secondo me nel quartiere mancano alcune cose: un ufficio postale e un corpo di Vigili Urbani di cui gli abitanti avrebbero bisogno, invece per i bambini vorrei più spazi e magari un parco giochi visto che ce ne è uno solo.

PISTONE DESIREE CLASSE IV SEZ.A


Il mio quartiere Io abito alla periferia di CATANIA e il mio quartiere si chiama San Giorgio. E’ un quartiere molto grande ed insieme ad un altro quartiere che si chiama LIBRINO forma una città satellite. Il mio quartiere è molto tranquillo, ci sono molte case private ,sei scuole tra elementari e medie,cinque asili comunali,tre farmacie tre chiese un parco giochi chiamato PETER PAN ci sono molti negozi super mercati e lungo la strada principale ci sono bar pizzerie e girarrosto. Vicino al bar S. Giorgio, da pochi mesi hanno aperto un grande poliambulatorio dove ci sono: una guardia medica ,un centro vaccinazione e molti dottori specialisti.,insomma un piccolo ospedale. Io abito in via della rondine, una via molto tranquilla che si trova nella parte centrale del quartiere dove tutte le case sono costruzioni private. Questa è una delle strade più larghe del quartiere dove c’è poco traffico di macchine perché non si trova vicino alla strada principale. Inoltre ci sono molte palestre,due scuole di danza e campi di calcio che offrono svago per i giovani. L’ unica cosa che manca e’ un ufficio postale; comunque nonostante manchi quest’ufficio, ritengo che san Giorgio sia un quartiere che soddisfi i bisogni dei suoi abitanti

MARIACHIARA PACE IV SEZ.A


Il quartiere dove abito dalla nascita si chiama San Giorgio. Questo quartiere è abitato da circa 5.000 abitanti, si trova alla periferia di Catania. Come tanti quartieri anche San Giorgio ha una circoscrizione comunale, da circa un mese è in funzione il nuovo poliambulatorio della USL, molto importante per il quartiere sia a livello d’immagine e anche economico. Ci sono tanti negozi, alimentari, calzature, abbigliamento… Da poco si è aperto anche un piccolo supermercato. A San Giorgio ci sono circa sei plessi scolastici (materna, elementare e media), mancano le scuole superiori. Nonostante ci siano tanti abitanti manca la posta, la banca, il distributore di carburante e soprattutto un posto di polizia. Non ci sono spazi dove i bambini possano giocare e così circa tre anni fa, mio papà con l’aiuto di qualche amico del quartiere hanno formato una società sportiva a livello dilettantistico chiamandola proprio San Giorgio, così tanti ragazzi del quartiere hanno la possibilità di poter giocare a calcio in una struttura adeguata e sicura, seguiti da tecnici qualificati, tutto ciò non ha scopo di lucro.

MARIA GIULIA CASSISA CLASSE IV SEZ.A




I più letti

SetteGiorni