Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Imprenditoria femminile: nasce il gemellaggio Catania e Caltanissetta

mercoledì 23 marzo 2011

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Si è svolto martedì 22 marzo 2011 nei locali della Camera di Commercio di Catania il primo tavolo di lavoro tra i due Comitati per l’Imprenditoria Femminile delle due Camere di Commercio di Catania e Caltanissetta. "L’idea di coordinare azioni sinergiche tra i vari comitati provinciali scaturisce dall’esigenza di offrire alle donne che vogliono fare impresa, un supporto fattivo che sia tale non soltanto sul piano territoriale ma anche e soprattutto in quello pratico. Lo scopo è proprio quello di offrire strumenti e professionalità a qualsiasi donna intenda intraprendere un percorso imprenditoriale. Percorso che non si concretizza con il mero finanziamento del singolo progetto ma nel condurre per mano la futura imprenditrice e introdurla nel mondo pratico dell’impresa: dallo sviluppo dell’idea ai documenti che servono per realizzarla". Queste le parole congiunte delle due presidenti dei Cif di Caltanissetta e Catania, Giusy Strazzeri e Monica Adorno che auspicano per i loro comitati una partecipazione sempre più stretta agli eventi e ai programmi delle due Camere. Questo gemellaggio, nato oggi, auspica la partecipazione di tutti i Cif della Sicilia e intende offrire più opportunità di idee, di scambio, di opinioni e operatività territoriale: "Saremo felici di realizzare incontri e progetti in ogni provincia - dichiarano in coro le due presidenti - per supportare le idee vincenti delle donne che fanno. Vogliamo essere una sola voce con obiettivi comuni".

Le dodici imprenditrici di Catania e Caltanissetta che hanno preso parte alla riunione rappresentano quasi tutti i settori produttivi - Gabriella Vicino (Confcommercio), Pinella Attaguile (Confcooperative), Monica Adorno e Raffaella Mandarano (Confindustria), Susy Crispino (ConfArtigianato), Iole Pavole (Abi), Maria Raciti e Ilenia D’Antona (rappresentanti sindacali), Alessandra Ramione e Silvana Finale Montalbano (Confagricoltura), Angela Scarpulla (Ass. Consumatori), Giusy Strazzeri (Adoc) - e non hanno semplicemente sposato in pieno idee e progetti di questo gemellaggio, ma la loro azione si muoverà anche nel coinvolgimento di ogni sigla che rappresentano.




I più letti

SetteGiorni