Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la cittą dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicitą

L’Assessore Arcidiacono su scuola in via De Nicola

sabato 8 agosto 2009

Vota quest'articolo
voti:1

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

“Per correttezza istituzionale, solo dopo la seduta del Consiglio comunale svoltosi il 6 agosto scorso e al fine di evitare eventuali ulteriori allarmismi, ritengo opportuno rassicurare la comunitą scolastica e l’intera cittadinanza che nessun disagio verrą arrecato agli alunni della scuola di via De Nicola.

La scuola in questione, a seguito della realizzazione di un precedente progetto di riqualificazione dell’intera area di Corso Martiri della Libertą, verrą demolita soltanto dopo averne costruita, a pochi metri di distanza, una nuova qualitativamente superiore. Sarą un edificio scolastico all’avanguardia per le sue caratteristiche strutturali e dotato di un sistema d’impianti tali da rendere la struttura autonoma dal punto di vista energetico ed ecocompatibile.

La nuova scuola rappresenterą per la cittą di Catania il primo vero esempio di scuola “modello” a cui fare riferimento per gli anni futuri.

Preciso, al riguardo, che l’intero costo della struttura sarą a carico dei privati, senza alcun costo per il Comune.

Nella mia qualitą di assessore alle politiche scolastiche, pertanto, esprimo personale soddisfazione per il nuovo accordo che permetterą la realizzazione di tre obiettivi:

1. la permanenza, condizione indispensabile, di una struttura scolastica nell’area in questione che nel precedente accordo era stata cancellata;
2. il miglioramento della qualitą dell’istruzione attraverso la costruzione di un edificio di ultima generazione e in linea con le direttive sul risparmio energetico;
3. la definitiva soluzione degli annosi contenziosi che tanto, troppo, sono costati alle casse comunali e ai cittadini catanesi”.

Sebastiano Arcidiacono,
assessore alle politiche scolastiche del Comune di Catania




I pił letti

SetteGiorni