Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

La natura con gli occhi del fanciullino / I.C. " V. Brancati"

domenica 19 aprile 2009

Vota quest'articolo
voti:8

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

L’uomo è il primo responsabile dell’inquinamento

Purtroppo ancora oggi l’uomo non rispetta l’ambiente, buttando a terra cartacce e sporcizia e bruciando tanti alberi. C’è gente che inquina anche il mare buttando detersivi e sostanze chimiche. Secondo me l’uomo potrebbe essere più intelligente, buttando la spazzatura negli appositi contenitori e curando l’ambiente. Per me non è difficile rispettare l’ambiente perché fin da piccola mi hanno insegnato i doveri dell’uomo. Se tutti quanti facessero il proprio dovere l’ambiente sarebbe pulito.

Federica D’Amico Classe IV^ D


L’uomo sta distruggendo la natura e se stesso. L’inquinamento del suolo viene soprattutto dalle sostanze chimiche usate per l’agricoltura: per avere piante senza insetti o muffe, vengono usati prodotti come pesticidi, concimi chimici, insetticidi e anticrittogamici, così le piante crescono più belle e più velocemente. Io penso che sarebbe bello tornare ai vecchi tempi quando si respirava aria pura e non c’era tutto questo smog. Questo potrebbe accadere se si proibisse di vendere ed usare prodotti nocivi. Ci dovremmo mettere tutti d’accordo ed usare tutte le precauzioni come, per esempio, la raccolta differenziata, così potremmo riciclare tutto. Anche io faccio la raccolta differenziata e dico a mia mamma di comprare solo alimenti biologici.

Daniela Grasso Classe IV^ C


L’uomo è il primo responsabile dell’inquinamento dell’ambiente perché ha costruito fabbriche e continua ancora a costruire distruggendo l’ambiente. Ci sono alcune fabbriche che inquinano tantissimo, fregandosene dello smaltimento dei rifiuti, sporcando acque fiumi e laghi. Secondo me, noi giovani possiamo essere utili per tutelare l’ambiente, facendo ad esempio la raccolta differenziata, cioè separando la carta ed il vetro dagli altri rifiuti. Possiamo anche aiutare l’ambiente non buttando cartacce o sporcizie varie a terra, nel mare e sui prati, usando le nostre auto il meno possibile, camminando molto a piedi e con la bici e non sprecando inutilmente detersivi. Secondo me, noi giovani possiamo fare questo e molto altro per noi e per quelli che verranno, perché l’ambiente è quello che ci circonda e che ci fa vivere.

Rebecca Vinciguerra Classe IV^ C


L’inquinamento è causato dalla stupidità dell’uomo. Ci sono tanti tipi d’inquinamento:del suolo, dell’acqua e dell’aria. Sentiamo parlare di questo disastro sui giornali o al telegiornale. Non dobbiamo buttare rifiuti nei parchi, nel mare o per terra, perché prima di tutto si inquina e poi è brutto da vedere. Dobbiamo pensare anche ai fertilizzanti chimici che vengono usati, oppure agli scarichi industriali che distruggono la flora e la fauna. L’uomo per salvare l’ambiente dovrebbe evitare di costruire fabbriche, industrie e strade senza valutarne bene gli effetti. Io faccio la raccolta differenziata per evitare l’utilizzo degli inceneritori. L’uomo deve cercare di non usare troppo spesso i camion e le macchine e andare a piedi o in bici, che fa anche bene alla salute.

Alessia Di Bella Classe IV^ D


L’uomo, nel corso degli anni ha inquinato l’ambiente. Esistono diversi tipi di inquinamento: dell’aria, dell’acqua, del suolo e acustico. Per non peggiorare l’inquinamento dell’aria, si deve andare più a piedi che con la macchina, abbattere o incendiare molti meno alberi perché se no si riduce la quantità di ossigeno. Per quanto riguarda il suolo, basterebbe usare meno concimi chimici e non gettare rifiuti dappertutto. Per non inquinare l’acqua, bisogna usare meno detersivi e mettere i depuratori negli scarichi. Per evitare suoni e rumori troppo violenti bisogna rispettare i limiti di velocità e non alzare il volume della radio. Io, pur essendo un bambino, rispetto l’ambiente e faccio la raccolta differenziata.

Antonio Longo IV^ C


L’uomo, negli ultimi anni, sta distruggendo l’ambiente sulla terra a causa degli ultimi comportamento sbagliati come la costruzione di fabbriche, l’uso di pesticidi nel terreno, la costruzione di scarichi industriali che finiscono in mare ed inquinano le acque, la produzione di rifiuti che non si riescono a smaltire, il traffico stradale che porta all’inquinamento acustico e dell’aria. Secondo me l’uomo deve difendere e rispettare di più la natura cominciando ad usare concimi organici al posto di quelli chimici con il sistema del compostaggio, usando cioè gli scarti dei cibi per trasformarli in terriccio fertilizzante e può anche riciclare la carta in modo da risparmiare gli alberi che vengono abbattuti e ricavare comunque la materia prima per fare libri, giornali ed imballaggi. Noi, invece, possiamo aiutare l’ambiente facendo la raccolta differenziata il modo che i rifiuti vengano riciclati per costruire nuovi oggetti. Dobbiamo anche dare attenzione a non gettare rifiuti per terra quando andiamo a fare pic-nic in campagna o quando andiamo al mare, perché alcuni oggetti non si distruggono e rilasciano sostanze tossiche.

Mikaela Licciardello Classe IV^ C


La maggiore marte della colpa dell’inquinamento sulla terra è causa dell’imprudenza dell’uomo e della voglia di arricchirsi senza pensare ai danni che può creare. Una conseguenza del fumo delle industrie e del danneggiamento dei boschi sono le piogge acide. Gli scarichi velenosi che alcune discariche fanno arrivare nel mare provocano la morte di tanti animali. Anche l’inquinamento del terreno è causato dagli elementi nocivi che l’uomo getta nel suolo. Una buona soluzione sono gli inceneritori che l’uomo utilizza per bruciare i rifiuti che possono diventati nocivi. Credo che con un po’ di attenzione l’uomo può salvare il nostro pianeta da tanti altri disastri. Io cercherò di non fare gli stessi errori, rispetterò l’ambiente usando prodotti non inquinanti per l’aria, non buttando rifiuti in mare e cercando di rispettare l’atmosfera e la natura che mi circonda.

Nicholas Spampanato Classe IV^ C


Esistono diversi tipi di inquinamento: del suolo, acustico, dell’aria e dell’acqua. La prima forma di inquinamento del suolo avviene in agricoltura perché si usano pesticidi chimici, insetticidi, ecc. L’inquinamento acustico, causato da suoni e rumori molto forti, può danneggiare l’udito dell’uomo e crea ansia, affaticamento e scarsa attenzione. Per risolvere il problema dell’inquinamento, si dovrebbero usare meno autovetture come macchine motorini, camion, ecc… si dovrebbe fare la raccolta differenziata ed il compostaggio. Secondo me l’uomo dovrebbe comportarsi bene, non incendiare i boschi, non buttare le sigarette per terra, non costruire molti palazzi, non sprecare energia elettrica e non sciupare acqua.

Giulia Sambataro Classe IV^ C


Un mondo migliore

L’uomo, essendo la prima causa dell’inquinamento del nostro mondo, deve cominciare a rispettare l’ambiente e gli animali, evitando di bruciare alberi e altre cose della natura, anche perché bruciandole fa cambiare il clima. L’uomo inquina l’aria con le troppe auto che ci sono in giro e che usa anche per piccoli spostamenti, mentre andare in bici o a piedi farebbe molto bene non solo all’ambiente ma anche alla sua salute. L’uomo distrugge l’ambiente per le proprie comodità. Quando ero piccolo c’era molto più verde, ora ci sono molte più case e strade. Mi capita ogni estate, mentre sono al mare, di vedere in spiaggia di tutto, perché la gente butta tutto a terra o nel mare, ma io lo raccolgo e lo butto negli appositi cestini che trovo il spiaggia. Per non inquinare l’ambiente bisogna cambiare l’uomo.

Domenico Guarnaccia Classe IV^ D




I più letti

SetteGiorni