Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

La natura raccontata dai bambini di San Cristoforo

Presentata a Catania la Carta Naturalistica realizzata dalle scuole di San Cristoforo e Antico Corso

lunedì 25 maggio 2009

Vota quest'articolo
voti:2

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

“Un magnifico lavoro questa Carta Naturalistica che avete realizzato. Sarà per noi un utile strumento di promozione delle aree protette siciliane e per voi, che le avete esplorate e poi descritte così dettagliatamente, un ricordo per tutta la vita”.

Con queste parole l’on. Orazio D’Antoni ha ringraziato i 75 ragazzini delle scuole di San Cristoforo e Antico Corso (Battisti, Vespucci e Manzoni) che stamani, nel teatro dell’Oratorio Salesiano di Santa Maria delle Salette, gli hanno consegnato la Carta Naturalistica delle riserve Etna, Simeto e Pantalica realizzata da loro stessi nell’ambito del progetto Viaggio nella Natura promosso da Viviana Cugurullo e Daniela Calenduccia di Spes e Ad Gentes, due associazioni impegnate da anni nei quartieri “critici” della città nel tentativo di proporre alle nuove generazioni occasioni e strumenti culturali alternativi.

I ragazzini hanno lavorato in questi mesi affiancati da appositi tutor: la biologa e guida naturalistica Valentina Sicurella, le guardie forestali di ogni riserva sempre disponibili a descrivere ai bambini i segreti di flora e fauna delle oasi siciliane e, naturalmente, il contributo dei propri insegnanti.

JPEG - 175.3 Kb
da sinistra Rosarianna Pandolfo, Viviana Cugurullo, Orazio D’Antoni, Daniela Calenduccia

D’Antoni ha portato i saluti di Pippo Sorbello, l’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente, l’ente che ha sostenuto “Viaggio nella Natura”. Sorbello, infatti, alla luce della crisi di giunta regionale, è dovuto improvvisamente rientrare a Palermo rinunciando suo malgrado all’incontro con i ragazzini-redattori. Alla mattina di festa, che si è conclusa con la consegna degli attestati di Guida naturalistica a ogni ragazzino, hanno preso parte anche i dirigenti scolastici Maria Paola Iaquinta, Antonio Massimino e Carmela Pittera.

“L’entusiasmo di questi ragazzini – commentano insieme la Cugurullo e la Calenduccia – è contagioso e ci ripaga di tutta la fatica di questi mesi trascorsi fra incontri, visite guidate, riunioni per la raccolta del materiale redatto dagli alunni e intere nottate a impaginare rispettando il linguaggio semplice e le indicazioni dateci da loro”. Adesso la guida è pronta: entrerà nelle case di questi ragazzini e “informerà” le loro famiglie. Una parte, invece, sarà distribuita dall’Assessorato direttamente nelle oasi. E i visitatori che verranno impareranno la natura raccontata dai bambini di Catania.




I più letti

SetteGiorni