Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Più di un milioni di libri consultabili on-line: parte il sistema bibliotecario provinciale di Catania

martedì 25 novembre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Fra pochi giorni il Sistema Bibliotecario Provinciale (SBP) di Catania sarà operativo: da Ramacca a Castiglione di Sicilia e da Randazzo a San Cono 85 biblioteche del territorio, ognuna con il proprio archivio, entreranno in un grande portale, una immensa banca dati di 1 milione e 300 mila volumi che i cittadini (studenti, ricercatori, professionisti e appassionati della lettura) potranno consultare via internet da qualunque postazione (casa, lavoro, università, internet point).

JPEG - 11.5 Kb
la Biblioteca Vincenzo Bellini

A illustrare ai giornalisti i contenuti del progetto, realizzato dalla Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania e finanziato dal Por Sicilia 2000-2006, sarà il Soprintendente arch. Gesualdo Campo insieme con il progettista dott. Renato Meli. Per il Comune di Catania - che partecipa all’operazione ospitando il server del SBP (e dunque i costi del traffico dati via internet) - interverrà l’assessore comunale alla Cultura on. prof. Fabio Fatuzzo.

Attesi in conferenza stampa anche l’assessore alla cultura della Provincia Regionale di Catania, dott. Sebastiano Catalano, e il direttore del Teatro Stabile dott. Giuseppe Dipasquale: entrambe le istituzioni che rappresentano, infatti, hanno preso parte ala realizzazione di “Le biblioteche nell’era del web” manifestazione promossa dalla Soprintendenza per il varo del SBP e in programma il prossimo 4 dicembre alle Ciminiere.

Portfolio




I più letti

SetteGiorni