Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Premio Extra al Polo Tattile Multimediale di Catania

martedì 30 settembre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Catania, 30 settembre 2008 – Il Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille di Catania ha vinto il Premio Extra nella seconda edizione del Concorso Sensoriabilis che si svolge a Senigallia (Ancona) ed è dedicato al Turismo accessibile in particolare per non vedenti, ipovedenti, non udenti e ai disabili in genere. In chiusura della serata di Gala per la consegna dei riconoscimenti, la conduttrice, la giornalista Rai Carmen Lasorella, ha annunciato a sorpresa che ci sarebbe stato un premio in più rispetto al previsto e che sarebbe andato alla struttura catanese.

“Per le sue caratteristiche – ha spiegato Carmen Lasorella – il Polo Tattile Multimediale, avrebbe potuto far incetta premi. E per questo è stato preferito inventarne uno ad hoc”. Secondo la giuria, infatti, il centro catanese, unico nel suo genere in Europa, rappresenta una struttura d’eccellenza, un esempio da imitare anche in tema di turismo accessibile.

Il premio – un’artistica scultura in bronzo del maestro Graziani – è stato consegnato dunque dal presidente del Comitato regionale paralimpico Luca Savoiardi al direttore generale della Stamperia Braille di Catania Pino Nobile.

“E’ stato riconosciuta – ha spiegato Nobile – la grande valenza che il Polo Tattile Multimediale di Catania ha in particolare per l’integrazione tra vedenti e non vedenti. Non a caso, a pochi mesi dalla sua apertura, il Polo ha già ospitato una serie di manifestazioni dirette a questo scopo. Una per tutti, Minimondi, il Festival della letteratura e dell’illustrazione per ragazzi inventato a Parma e da due anni presente anche in Sicilia. Uno degli appuntamenti di Minimondi a Catania, ospitato nel nostro Polo, è stato dedicato proprio al libro tattile dove le favole sono raccontate con collage di stoffa e carta e dove il testo a stampa congiunta fa coincidere il Braille con il carattere tipografico consentendo la lettura contemporanea di ciechi e vedenti. Con questo premio è stato riconosciuto anche il valore turistico di questa struttura, che consente alle famiglie in cui ci siano vedenti e disabili della vista, di vivere insieme l’esperienza di incontrare l’arte, nel Museo Tattile, la natura, nel Giardino Sensoriale, la tecnologia, nello Show room che presenta giocattoli per bambini (come la bambola Braillina per imparare il Braille) e i più moderni ausili per i ciechi. Ma ci sono anche un No see café, ossia un Internet café Braille, e un Bar al buio, in cui il rapporto tra non vedente e vedente si inverte, ed è il primo a guidare il secondo”.

“Siamo felici del premio Sensoriabilis – ha aggiunto Giuseppe Castronovo, presidente della Stamperia Braille e al vertice nazionale dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità – che giunge a ridosso della Giornata mondiale della Vista. Per quella data, il 9 ottobre, diffonderemo una serie di dati da cui emerge la drammaticità della situazione dei disabili della vista nel mondo. Prevenzione per le popolazioni di Africa e Asia, dove la cecità spesso è causata da motivi banali. Migliore qualità della vita, nel senso di una maggiore autonomia, per i disabili della vista occidentali. Nel segno del turismo accessibile, e per divulgare la conoscenza del Polo Tattile, stiamo realizzando in questi giorni dei depliant informativi destinati a promuovere le visite guidate da parte di scolaresche e di famiglie con disabili della vista”.

Portfolio




I più letti

SetteGiorni