Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Sp Energia Siciliana Nuoto Catania: Cristiano Torrisi

giovedì 4 dicembre 2008

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Nonostante la giovane età è già diventato una delle colonne della nuova Sp Energia Siciliana Nuoto Catania che cerca l’ennesima salvezza nel campionato di serie A1 di pallanuoto maschile. Cristiano Torrisi, 22 anni, catanese doc, difensore della squadra di Giovanni Puliafito, non si sottrae alla responsabilità mostrando anzi una grande maturità: “La cosa più importante è avere la fiducia dei compagni. E quest’anno la sento ancora di più”.

JPEG - 60.4 Kb
Cristiano Torrisi

Iscritto al primo anno di economia, con l’obiettivo di laurearsi e trovare un buon lavoro, Cristiano sul fronte agonistico-sportivo ha un pensiero fisso: “portare il più alto possibile la mia squadra”.

A proposito della partenza ad ostacoli di questo avvio di stagione poi aggiunge fiducioso: “Sono più che sicuro che i tireremo fuori dai bassifondi della classifica. Basta una partita giusta (e già ci siamo andati vicini con Brescia e Posillipo), per farci cambiare ritmo ed iniziare a scalare posizioni”.

Torrisi ha l’hobby del cinema e, quando gli impegni di studio e di sport lo consentono, ama uscire con gli amici. Avvicinatosi alla piscina ad appena 10 anni, praticando nuoto, si è poco dopo accostato alla pallanuoto ed è cresciuto nelle giovanili della Nuoto Catania arrivando giovanissimo in prima squadra dopo aver fatto tutta la trafila.

Molto attaccato alla sua terra e alla sua città non prende al momento in considerazione l’eventualità di trasferirsi altrove: “Sono più felice di arrivare al settimo posto con la mia squadra, così come avvenuto lo scorso anno, piuttosto che raggiungere posizioni più importanti con altre squadre”. Una grande dimostrazione di affetto verso i colori rossoazzurri che trova pieno riscontro nella grande stima mostrata nei suoi confronti da società e tifosi catanesi.




I più letti

SetteGiorni