Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Tammorra Art Fest: Festa Social Popolare tra musica, teatro e artigianato

martedì 7 aprile 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

La Lumia Social Records, neonata etichetta musicale indipendente siciliana, in collaborazione con il Caffè Letterario Rino Giuffrida, presenta il Tamorra Art Fest, due giorni all’insegna dell’incontro tra musica e cultura, nelle forme del teatro marionettistico e dell’artigianato. Domenica 12 e lunedì 13 aprile 2009 in piazza Cesare Battisti a Pozzallo (Ragusa), si terrà un mercatino di lavorazioni artigianali, a partire dalla ore 17:00. A seguire, domenica alle 22:00 si esibiranno per la prima volta a Pozzallo gli Scanzunati, gruppo folk catanese, e lunedì sarà la volta dello spettacolo di marionette del Piccolo Teatro Itinerante, “Chi ha tempo...”, a partire dalle 21:00.

L’etichetta indipendente Lumia Social Records, nata nel maggio del 2008, si propone come nuovo strumento organizzativo e di produzione di band che, con le loro canzoni, intendono lanciare dei messaggi sociali, fuori dai soliti schemi delle major e del markentig tradizionale. Scegliendo la musica come primo campo d’azione, l’etichetta intende investire anche nella cultura in ogni sua forma, con contaminazioni e collaborazioni con altre realtà artistiche presenti nel territorio. Forme d’arte capaci di veicolare importanti messaggi sociali e, come nel caso del Tamorra Art Fest, attive nel contribuire alla rivalutazione e diffusione della cultura siciliana. Dal punto di vista musicale, la Lumia Social Records si rivolge a band che spaziano dal reggae allo ska, dal punk al folk, investendo su un grado di qualità elevato e sulla collaborazione nello staff di artisti stessi, che svolgono meticolosamente un lavoro provato in prima persona. Nata ufficialmente nel 2008, la Lumia Social Records ha già co-prodotto “La Lucha Sigue”, primo lavoro discografico degli Skaramanzia, organizzando la conseguente tournè con più di 60 date in tutta Italia.

Le giornate di domenica e lunedì inzieranno alle 17 con il mercatino di lavorazioni artigianali in pietra e metallo, creazioni artistiche di saponi, ciondoli, bracciali, borse e tanto altro. E se dopo tanto girovagare tra le bancarelle dovessero assalirvi la fame e la sete, avreste a vostra disposizione, proprio sulla piazza, la Bottega Solidale (sede del Caffè Letterario Rino Giuffrida) con aperitivo vino e bar. Pronti per continuare la serata.

Domenica 12 alle 22 sarà la volta del concerto degli Scanzunati, progetto folk catanese che mira alla riscoperta della Sicilia e della "sicilianità" nella sua più genuina identità, attraverso le due principali direttrici della profondità e della gioiosità. Entrambi elementi che si ritrovano nei loro testi e che caratterizzano la scelta degli strumenti musicali utilizzati. Testi dialettali, in nome di un’amore per la Sicilia che passa anche per il linguaggio, alcuni dei quali frutto dei riadattamento di poesie antiche e moderne, come i versi della poetessa ragusana Antonella Pizzo. E suoni tipici del folklore popolare, come il marranzano, la tammorra, il violino, il bouzouki, le chitarre acustiche ed i flauti, che si fondono con i più moderni basso elettrico e batteria.

Lunedì 13 alle 21, il Tamorra Art Fest chiuderà con “Chi ha tempo...”, spettacolo di marionette del Piccolo Teatro Itinerante di Noto. Uno spettacolo che racconta in maniera pungente ed umoristica la quotidianeità di un uomo che potrebbe essere ognuno di noi, Ugo Qualunque: un uomo moderno, con i ritmi frenetici e alienanti che la modernità ci impone. Un uomo ossessionato dal tempo, dalla velocità e dai cartellini timbrati al ritmo del martellante ticchettio dell’orologio. Fra intoppi surreali e atmosfere trasognanti il personaggio si muove, vibra e sussulta su note di canzoni e di rumori quotidiani.




I più letti

SetteGiorni