Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Firmato il contratto a Roma, al via la Zona Franca Urbana

martedì 27 ottobre 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli alla presenza del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e del Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha firmato il contratto che darà il via libera alla “Zona Franca Urbana” per la Citta di Catania, uno dei 22 Comuni interessati alla sottoscrizione per l’avvio delle ZFU.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del piano straordinario del Governo per il Sud, è volta a rilanciare quartieri, nel caso di Catania quello di Librino, caratterizzati da degrado socio-economico stimolando la nascita di piccole e microimprese attraverso esenzioni fiscali e previdenziali per alcuni anni, favorendo così la formazione di nuovi posti di lavoro. Le zone franche, selezionate lo scorso anno sulla base di una serie di indicatori, in Sicilia sorgeranno a Catania, Gela ed Erice.

“E’ un evento importante per la città di Catania -ha detto il sindaco Stancanelli- perchè verranno rese disponibili dal Ministero le prime risorse per le agevolazioni fiscali e contribuitive per la nostra città e in particolare per Librino e contemporaneamente fa assumere degli impegni alle amministrazioni statali affichè venga garantito un avvio e uno sviluppo efficace della Zona Franca Urbana per portare crescita economica e occupazione in una zona fondamentale per Catania”.

Secondo i contenuti del documento firmato al Ministero, le imprese che avviano un’impresa entro il 31 dicembre 2012 potranno godere di alcune agevolazioni: esenzione dall’imposte sui redditi, dall’Irap e dall’Ici e l’esonero del versamento dei contributi previdenziali, naturalmente nei limiti dell’agevolazione concessa a ogni città:“Da parte nostra -ha spiegato il sindaco Stancanelli– abbiamo già costituito un gruppo di lavoro coordinato dall’ingegnere Roberto Sanfilippo e ci impegniamo a realizzare a Librino azioni e attività, d’intesa con la Regione, coerenti con le scelte d’investimento e degli obiettivi delle ZFU secondo un progetto che verrà via via aggiornato”.


- La Sicilia prima a beneficiare della Zona Franca Urbana
- I sindacati: estremamente positiva l’approvazione del progetto
- Battiato e Milazzo (CGIL) su zona franca: "Ora si avviino i confronti con le istituzioni"
- Burtone: "Zfu iniziativa del Governo Prodi"

Portfolio

logo_apertura



I più letti

SetteGiorni