Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la città dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicità

Catania Warriors Paternò: Pasqua sul Diamante con barbecue e cheerleader

giovedì 9 aprile 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Una Pasqua sul diamante è quella che attende i giocatori del Catania Warriors Paternò. Domenica 12 Aprile infatti il Catania Warriors Paternò giocherà il suo primo turno casalingo contro il Baseball Team Verona. Il doppio turno che si giocherà con inizio alle 10.30 e alle 15.30 sarà però condito da numerose manifestazioni parallele per allietare gli spettatori. In perfetto stile americano, tra le due gara sarà anticipata la Pasquetta con barbecue di carne e wurstel, spillatrici di birra e gelati. Questo per coinvolgere le famiglie dei giocatori, i loro parenti e regalare qualche piacevole momento alternativo allo sport, ai tifosi di baseball, nel giorno di Pasqua. Come nelle più belle partite di Major League americane, ad incoraggiare i nero\arancio anche elementi coreografici. Ci saranno infatti 15 cheerleader siciliane. Anche musica ed intrattenimento per chi interverrà al Warriors Field.

Il Catania affronterà sul diamante etneo il Team Verona, squadra neo promossa con buone individualità sul monte di lancio. Un incontro che la società ha definito insidioso e quindi valevole di massima attenzione.

Per Francesco Aluffi ricevitore del Catania Warriors Paterno, autore domenica scorsa nelle due gare vinte in trasferta contro il Bollate, di tre hit (battute valide) tra cui una tripla “la partita contro il Verona presenterà numerose difficoltà, perché la squadra veneta non ha niente da perdere”.

“Ci troveremo di fronte una squadra giovane e veloce – continua Aluffi - che arriverà agguerrita. Abbiamo iniziato bene e dobbiamo continuare così”.

JPEG - 205.9 Kb

“Il Verona è una squadra arrivata quest’anno in serie A2, – spiega il Manager Benny Falcone - però ha già esperienza di campionati in questa categoria. Sono un mix di giovani e di gente d’esperienza, con un buon monte di lancio e una buona difesa. In attacco possono fare male, occorre stare molto attenti. Tra i loro giocatori spicca sicuramente Ian Corso che ha giocato in A1 (un paio di anni a Bologna e a Godo per il lanciatore veneto). Corso tra l’altro quest’anno ci aveva contattato per giocare con i Warriors , avrà quindi delle motivazioni particolari. Noi contiamo molto sul nostro gruppo e vedremo di fare bene. Abbiamo un vantaggio su di loro: siamo galvanizzati dalle due vittorie a Bollate. Arrivare ad una partita con la consapevolezza di aver avuto la forza di battere la settimana prima il Bollate, due volte in casa loro, come dicono i cubani da confianza e la fiducia è importantissima. Nella nostra squadra vi sono tanti giovani che si sono innestati benissimo nel gruppo, speriamo perciò di avere anche da parte loro delle buone performance. Chissà che questa Pasqua non ci riservi la sorpresa che sia proprio un giovane a risolvere le partite invece di affidarci sempre ai campioni”.

“Nella prima giornata di campionato il Verona ha ottenuto una vittoria su due, questo è ancora poco indicativo perché siamo all’inizio. – dichiara il Direttore Generale del Catania Warriors Paternò Mario Raciti - È una squadra nata dal vivaio dei Dynos Verona, che si è da sempre distinto come uno dei migliori d’Italia. Non sottovalutiamo quindi nessuno anche se siamo tra le squadre più accreditate. Per batterli punteremo sulle stesse armi che ci hanno fatto vincere la prima giornata: umiltà e grinta. Confidiamo molto sui nostri pezzi da 90: Cabrera, Sforza e Torres. Speriamo che riescano a trascinare tutta la squadra così come hanno fatto a Bollate nei momenti cruciali”.

Le partite, saranno arbitrate da Piero Fusto e Francesco Virgillito.




I più letti

SetteGiorni