Settimanale di informazione sulla periferia di Catania
Librino Pigno San Giorgio Villaggio Sant'Agata Zia Lisa ...e dintorni
cronaca quartieri archivio la cittÓ dalla stampa libera avvisi&annunci lavori in corso chi siamo collegati collabora pubblicitÓ

Provincia Regionale Catania e Base Sigonella intensificano rapporti istituzionali

sabato 20 giugno 2009

Vota quest'articolo
voti:0

  • Digg
  • Del.icio.us
  • Facebook
  • Google
  • Technorati
  • Live
  • Scoopeo
  • Wikio
  • Furl
  • Blogmarks
  • Reddit
  • Mister wong

Crescono e si intensificano i rapporti tra la provincia di Catania e la base americana di Sigonella, che da 50 anni ha scelto il nostro territorio quale sito strategico da ampliare e su cui investire. Il presidente della Provincia regionale di Catania, Giuseppe Castiglione, ha assegnato la delega ai Rapporti con le Istituzioni militari della base di Sigonella all’assessore provinciale Daniele Capuana. E’ la prima volta che un Ente locale decide di curare le relazioni con la comunitÓ statunitense; relazioni che gioveranno all’intero comprensorio e soprattutto al Comune di Motta S. Anastasia, che Ŕ il centro abitato pi¨ vicino, e che si troverebbe in una posizione di primo piano nei rapporti culturali, economici e diplomatici fra i paesi del Mediterraneo, oltre a rappresentare il principale punto di riferimento e di partnership con la ComunitÓ americana militare della base di Sigonella.

“I previsti investimenti militari e nelle strutture civili di supporto, la necessitÓ di garantire maggiore sicurezza e facilitÓ di accesso alla base, ma anche agli insediamenti civili, l’opportunitÓ di favorire l’integrazione dei cittadini statunitensi con la realtÓ catanese ci hanno suggerito di creare uno stabile rapporto istituzionale – ha dichiarato il presidente, on. Giuseppe Castiglione -, dopo quelli informali

avviati con i vertici americani nei giorni scorsi. in occasione del cinquantesimo anniversario della base di Sigonella.

“GiÓ nei prossimi giorni – ha concluso l’assessore Capuana – incontrer˛ il comandante per studiare i dettagli delle iniziative congiunte; certo che tale tipo di collaborazione porterÓ notevoli vantaggi all’intero comprensorio”.

A conferma della volontÓ di istaurare una collaborazione concreta tra le due Istituzioni, il Presidente della Provincia Regionale di Catania, ha aderito alla proposta avanzata dall’On. Vincenzo Gibiino con Interrogazione a risposta immediata al Ministeri degli Affari esteri, della Difesa e dell’Interno, per l’istituzione della Commissione Paritetica volta all’interscambio culturale, sociale ed economico tra le ComunitÓ italiane delle cittÓ limitrofe alle basi militari Nas 1 e Nas 2 e le ComunitÓ militari che abitano presso le Basi. La Commissione paritetica sarÓ composta da cinque rappresentanti: un rappresentante del Ministero degli Affari Esteri; un rappresentante della Provincia Regionale di Catania; un rappresentante degli Stati Uniti della Base Militare di Sigonella; un rappresentante dell’Italia della Base Militare di Sigonella; un rappresentante del Comune di Motta S. Anastasia. Il suo compito sarÓ quello di realizzare una serie di iniziative e di programmi di intesa bilaterale, in diversi ambiti, quali: l’adeguamento della viabilitÓ tra i paesi limitrofi alla base americana; la predisposizione di proposte di modifiche urbanistiche che consentano l’integrazione sociale e civile dei cittadini americani e delle loro famiglie con gli abitanti dei territori vicini; il miglioramento dell’offerta commerciale e di scambio nei paesi vicini; l’adeguamento e ristrutturazione delle strutture sportive e ludiche; la creazione di corsi di lingua italiana e di lingua inglese per un migliore scambio socioculturale e per una pi¨ efficiente comunicazione e intesa; l’attivazione di strutture per riunioni e congressi bilaterali di informazione sociale, culturale e scientifica che riguardino entrambe le comunitÓ o adeguamento di strutture giÓ esistenti; la programmazione di spettacoli, eventi culturali, spettacoli musicali e rassegne cinematografiche in lingua inglese e italiana al fine di apprendere pi¨ facilmente la seconda lingua; la programmazione di corsi di educazione stradale con lo scopo di prevenire gli incidenti e di indurre a rispettare le normativa sullo stato di ebbrezza per una maggiore sicurezza dei cittadini delle due comunitÓ.




I pi¨ letti

SetteGiorni